I fornitori falliti in Italia. Fornitura di Ultima Istanza e Fornitura di Default

i fornitori falliti in Italia

Risoluzione contratti: quali sono i fornitori falliti?

Il settore dell’energia è stato protagonista di numerosi cambiamenti negli ultimi mesi. L’aumento dei prezzi dell’energia e gas dovute in parte al trend fortemente in crescita delle quotazioni delle principali materie prime, e all’aumento del costo dei permessi di emissione di CO2, ha avuto ripercussioni su molti fornitori italiani.

Infatti, oltre a Green Network fallita ad inizio novembre, anche Cura Gas & Power ha subito la risoluzione del contratto di dispacciamento da parte di Terna e quello di bilanciamento gas con Snam.

I clienti sottesi dei fornitori falliti hanno ricevuto la comunicazione dell’avvenuta risoluzione, che li invitava a trovare un’altra controparte o finire in servizio di ultima istanza.

Crisi prezzi, salta anche il trader Alpherg

Ha interrotto le attività in questi giorni il trader Alpherg, joint venture nata nel 2018 tra Enoi e il colosso Trafigura. La società, a quanto risulta alla Staffetta, non ha più effettuato consegne di gas né al Psv né alle cabine Remi da qualche settimana.

Tutte le imprese e gli enti pubblici che sono rimasti senza fornitore, in seguito al tracollo delle società fallite, sono destinatari del Servizio di Salvaguardia, Fornitura di Ultima Istanza oppure, in casi particolari, Fornitura di Default.

Come abbiamo approfondito nell’articolo precedente, il Servizio di Salvaguardia è un servizio di fornitura che si attiva con tutte le aziende che, per determinati motivi, sono rimaste senza fornitura di energia elettrica. Il servizio è erogato da un fornitore che viene scelto tramite una gara organizzata dall’Acquirente unico. Il Servizio di Salvaguardia prevede specifiche condizioni economiche che vengono stabilite dagli esercenti di riferimento e sono destinate a coprire i costi di approvvigionamento, i servizi di dispacciamento e i costi di commercializzazione

Leggi l’articolo per approfondire il tracollo di Green Network e tutte le condizioni previste per assicurare la fornitura di energia elettrica e gas.

Che cos’è la Fornitura di Ultima Istanza?

Il servizio di Fornitura di Ultima Istanza (FUI), introdotto dall’Autorità attraverso la Delibera n. 418/2014/R/Gas, riguarda le utenze di gas e ha l’obiettivo di garantire la continuità di fornitura del gas naturale per quei clienti che rimangono senza fornitore, anche per un periodo temporaneo e per motivi indipendenti dalla loro volontà.

Anche in questo caso, come nel Servizio di salvaguardia, sono diverse le motivazioni che potrebbero comportare la sospensione di fornitura di gas, per ragioni che non sono di diretta responsabilità del cliente. In alcuni particolari casi, analogamente alla FUI, può essere attivato anche il Servizio di Default Distribuzione (FDD)

 

Qual’è la differenza tra servizio di ultima istanza e di default?

In caso di morosità, dopo una serie di solleciti e di comunicazione di messa in mora, il fornitore avvia la procedura per l’interruzione del gas al distributore. Se questi, non riesce materialmente a sospendere la fornitura, il fornitore chiede la cessazione amministrativa ma il cliente, comunque, è in condizione di prelevare gas dalla rete, anche senza averne più titolo. Si tratta di una condizione particolare nella quale il gas viene erogato ed il cliente non ha un contratto di fornitura: in questo caso il cliente passa a FDD e il contratto è subordinato a delle regole specifiche definite dall’ARERA.

Le stesse regole, a seguito dell’attivazione del servizio, vengono comunicate al cliente attraverso l’invio di un’apposita comunicazione da parte del fornitore in cui vengono definite le condizioni economiche e di cessazione del servizio.

Vuoi scoprire di più su queste particolari condizioni?

Scarica il pdf

    (*) I campi contrassegnati sono obbligatori.
    Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679).

    Grazie, a breve riceverai il link al pdf!

    Scarica il pdf

      (*) I campi contrassegnati sono obbligatori.
      Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679).

      Grazie, a breve riceverai il link al pdf!

      Prossimamente tratteremo l’argomento attraverso un Webinar dedicato.
      Ti piacerebbe partecipare?
      Seguici per restare aggiornato e scoprire di più sulla data, ospiti e programma del Webinar.

      Stay tuned with #Elyx!

       Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato!

      Iscriviti alla nostra newsletter!

         

        (*) I campi contrassegnati sono obbligatori.
        Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679).

        Grazie per esserti iscritto alla Newsletter!

        Iscriviti alla nostra newsletter!

           

          (*) I campi contrassegnati sono obbligatori.
          Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679).

          Grazie per esserti iscritto alla Newsletter!