Novità e cambi in bolletta: quali sono i criteri per la redazione dei nuovi contratti di fornitura?

Feb 7, 2022

Nel precedente articolo abbiamo parlato del Codice Condotta Commerciale, ossia la normativa che regolamenta le norme di comportamento che i venditori di materia prima e nello specifico di energia elettrica e/o gas naturale, devono osservare nei rapporti commerciali con i clienti finali.

L’obiettivo della normativa è quello di tutelare in primis il cliente finale, soprattutto in questo scenario insolito in cui l’andamento del mercato dell’energia è instabile, con frequenti e particolari cambi in bolletta. 

Il Codice di Condotta Commerciale regolarizza tutte le fasi del rapporto tra cliente finale e il venditore come:

    1. Gli obblighi  del fornitore: criteri e vincoli relativi alla promozione delle offerte commerciali;
    2. La fase precontrattuale: informazioni preliminari alla conclusione del contratto;
    3. la fase contrattuale: criteri e contenuti dei contratti di fornitura;
    4. Le variazioni unilaterali delle condizioni contrattuali ed evoluzioni automatiche delle condizioni economiche;
    5. Il portale offerte: strumento terzo ed imparziale, che fornisce ai clienti di minori dimensioni un portale di comparazione di offerte presenti sul mercato.

Contratti di fornitura

Quando vogliamo sottoscrivere una nuova offerta, oppure quando ci troviamo davanti ad una situazione spiacevole, come ad esempio il fallimento del nostro fornitore di fiducia, è necessario comprendere, e avere un quadro chiaro, di tutto quello che ci viene proposto sul nuovo contratto di fornitura del venditore.
Grazie al Codice Condotta Commerciale il cliente riesce ad effettuare scelte consapevoli e ad avere una maggiore comprensione delle diverse offerte commerciali sul mercato.

Quali sono i criteri per la redazione di un nuovo contratto di fornitura, considerando anche le ultime novità sul cambio bolletta?

Oltre all’utilizzo di un carattere di stampa leggibile, nel caso in cui nel contratto vengano citate fonti normative di qualsiasi specie, la citazione deve avvenire per esteso e deve essere accompagnata dall’indicazione dei riferimenti di pubblicazione, in modo che il cliente finale ne possa agevolmente prendere visione. Sul documento deve esserci una sezione dedicata in cui sono illustrate le condizioni economiche offerte e i dati forniti sono al netto delle imposte.

E’ necessario specificare varie informazioni sul cliente finale, sulla tipologia e l’anagrafica.

Scarica l’articolo completo per saperne di più!

Scarica il pdf

    (*) I campi contrassegnati sono obbligatori.
    Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679).

    Grazie, a breve riceverai il link al pdf!

    Scarica il pdf

      (*) I campi contrassegnati sono obbligatori.
      Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679).

      Grazie, a breve riceverai il link al pdf!

      Come puoi informarti in modo autonomo sulle offerte di energia elettrica e gas presenti sul mercato?

      In questo particolare momento il Portale Offerte, gestito da Acquirente Unico, è uno strumento molto utile se stai valutando di passare da un prezzo variabile ad un fisso.

      Il Portale è operativo dall’1 luglio 2018 e prevede la pubblicazione (prima della loro disponibilità)  delle offerte rivolte alla generalità di tutti i clienti di piccole dimensioni. 

      Qualunque sia la tua scelta, Elyx controlla in modo automatico la correttezza dell’applicazione delle condizioni economiche accordate contrattualmente con il fornitore.

      Ma l’attività di controllo non si basa solo sulla coerenza con il contratto di fornitura, la piattaforma fa il controllo di tutte le componenti dell’autorità essendo aggiornata tempestivamente con le ultime novità della normativa ARERA.  

      Elyx ti permette di verificare i consumi orari direttamente con le curve di carico del distributore. Uno strumento fondamentale per permetterti di avere sempre sotto controllo l’andamento dei consumi e il monitoraggio dell’impatto economico che nuove componenti, come ad esempio il Corrispettivo mercato capacità, possono avere sulla tua attività.

      Contattaci per una DEMO gratuita!

      Ricevi la DEMO

         

        (*) I campi contrassegnati sono obbligatori.
        Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679).

        Grazie, ti abbiamo inviato una mail con le informazioni per avere la demo!

        Ricevi la DEMO

           

          (*) I campi contrassegnati sono obbligatori.
          Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679).

          Grazie per esserti iscritto alla Newsletter!

           Iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato!

          Iscriviti alla nostra newsletter!

             

            (*) I campi contrassegnati sono obbligatori.
            Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679).

            Grazie per esserti iscritto alla Newsletter!

            Iscriviti alla nostra newsletter!

               

              (*) I campi contrassegnati sono obbligatori.
              Autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 Dlgs 196 del 30 giugno 2003 e dell’art. 13 GDPR (Regolamento UE 2016/679).

              Grazie per esserti iscritto alla Newsletter!
              Gestione reclamo: cosa fare in caso di mancata risposta dal fornitore?

              Gestione reclamo: cosa fare in caso di mancata risposta dal fornitore?

              L’aumento dei prezzi dell’energia e gas, dovuta come sappiamo, a vari fattori geopolitici e alla condizione particolare che stiamo attraversando, ha avuto ripercussioni su molti fornitori italiani, alcuni dei quali nei mesi scorsi sono stati costretti o dichiarare fallimento.
              Come avevamo già anticipato durante il nostro ultimo webinar, “Crisi energetica in Italia: come funzionano i mercati di ricaduta dell’energia “, molti clienti finali si sono ritrovati all’interno di uno dei mercati di ricaduta previsti dall’Autorità.
              I clienti coinvolti hanno ricevuto una comunicazione, che oltre ad invitarli a trovare un altro fornitore (per evitare di finire in servizio di ultima istanza), avvisava anche delle eventuali variazioni delle condizioni contrattuali ed economiche da considerare.